Guia Rima, donna da seguire su Instagram per amarsi e piacersi di più

Guia Rima, donna da seguire su Instagram per amarsi e piacersi di più

Quanto è importante scegliere chi seguire sui social?

Moltissimo.

Ecco perché ti suggerisco di seguire su Instagram Guia Rima.

(Avviso subito: in questo periodo ha il profilo privato, ma puoi mandarle un messaggio e presentarti, proprio come faresti se dovessi entrare in casa di qualcuno che ancora non conosci).

Guia Rima e sua figlia Zoe

Guia con sua figlia Zoe

Guia Rima

No. Non è una delle tante influencer pronte a sfoggiare ogni giorno una foto colma di #ad e mostrarti costantemente una vita patinata e perfetta, portandoti a metterti a confronto con una realtà inesistente.

Guia è una professionista che lavora nel marketing, ha una figlia di nome Zoe ed una community a cui parla di sé stessa senza mai fingere, e di body routine, skin care, social media, psicoterapia, attualità, sesso. La sua “rubrica hot” del lunedì rompe innumerevoli tabù, restituisce consigli, offre nuovi punti di vista.

Guia Rima e sua figlia Zoe

Social e realtà

Chi ancora dice – e magari ne è davvero convinto – che i social non siano la realtà, sbaglia. Sarà per mia deformazione professionale e per il fatto che lavorando nel mondo della comunicazione ho contatti con i social anche dal “dietro le quinte”, ma voglio proprio farti riflettere su questo aspetto.

La cosa vera è che attraverso i social vedi soltanto ciò che la persona che si trova dall’altro lato dello schermo vuole farti vedere e credere della propria vita, e questo non devi dimenticarlo mai.

I social sono però ad oggi una parte integrante della quotidianità di ciascuno di noi, e quindi a tutti gli effetti fanno parte della realtà che vivi.

Segui le persone giuste

Ecco perché credo sia davvero fondamentale anche per te fare una scelta accurata delle persone da seguire ogni giorno e da cui farti in qualche modo influenzare in piccole o grandi cose.

Da un prodotto da acquistare, ad una riflessione sull’attualità, alla condivisione di un’esperienza, al racconto di qualche esperienza professionale o personale…

mamme da seguire su Instagram

Una regola che diventa ancora più importante per donne e mamme.

Noi donne – sì, ovviamente capita anche a me – in molti casi ci sentiamo in difetto, ci sentiamo sole in qualcosa, non all’altezza e mai abbastanza.

Guia: esempio costruttivo e positivo

Guia è un esempio di come ci siano persone che utilizzano il potente strumento di Instagram in modo consapevole e positivo. Per essere veramente e sinceramente di aiuto a qualcun altro.

Non pubblica contenuti sempre e per forza ma solo quando ha qualcosa di valido e concreto da dire e scrivere. Si mostra anche nelle giornate “no”, riflette cento volte prima di condividere lati strettamente privati e risponde ad ogni follower con il massimo rispetto.

Quando parla di sua figlia lo fa senza forzare nulla, coinvolgendo Zoe quando è lei stessa a chiederlo e raccontando nel modo più naturale possibile le sfaccettature dell’essere mamma.

Seguire Guia significa imparare “ad amarsi e piacersi di più”, come annuncia la bio del suo profilo.

Una promessa che lei mantiene senza dubbio.

Guia Rima

 

Una nota conclusiva nel caso in cui te lo stessi chiedendo: sono una sua semplice follower e ho voluto scrivere questo pezzo perché per me è una delle persone più costruttive che esistano su Instagram e credo lo sarà anche per te.

Elena Caracciolo giornalista ufficio stampa consulente comunicazione gestione social e siti Mantova Elena Caracciolo – Sono giornalista pubblicista, freelance, mi occupo di comunicazione ed uffici stampa per privati, enti pubblici, aziende e associazioni di volontariato, dalla consulenza alla strategia, gestisco siti web e social e sono ideatrice di progetti rivolti a donne e mamme. 

Clicca QUI per sapere cosa posso fare per te!

Le mie competenze professionali e ciò che posso fare per te

Le mie competenze professionali e ciò che posso fare per te

“Che lavoro fai?”

Sono una giornalista e mi occupo di comunicazione per realtà pubbliche e private.

“Ah… cioè?”

Questo è il tipico dialogo che mi trovo ad avere con chi non mi conosce e mi domanda di cosa mi occupo.A dire il vero anche alcune amiche ed amici non hanno ancora ben capito in cosa consiste il mio lavoro. E capita pure che qualcuno che mi contatta chiedendomi di lavorare per lui non abbia ben chiaro ciò che faccio.

Allora ho deciso di spiegarlo meglio qui.

Elena Caracciolo esperta comunicazione ufficio stampa gestione siti e social presentazione eventi

Leggi qui se hai bisogno di un esperto di comunicazione oppure sei semplicemente curioso

Sia per chi potrebbe aver bisogno di me – accorgendosi che quest’anno più che mai la comunicazione è un aspetto fondamentale – sia per chi è semplicemente curioso di saperlo. Qualche informazione la trovi già nelle sezioni cosa faccio e progetti ma in questo spazio è tutto più chiaro.

L’importanza di comunicare e raccontarsi

Breve premessa e poi arrivo al punto: ho lavorato e lavoro per aziende, enti pubblici, piccole e grandi attività di privati, associazioni di volontariato.. Credo moltissimo nell’importanza della comunicazione, che diventa il primo biglietto da visita di qualsiasi realtà che voglia raccontarsi e farsi conoscere, far conoscere prodotti, servizi, eventi, iniziative, progetti.

Affidarsi sempre a professionisti

È doveroso affidarsi a persone competenti, professionali, con titoli ed esperienza. Nonostante nell’era digitale dilaghi tra molti la brutta abitudine di improvvisarsi esperti di tutto sapendone nulla.

A volte l’errore di risparmiare mettendosi nelle mani di qualcuno che non sa, finisce per costare davvero caro.

Elena Caracciolo esperta comunicazione ufficio stampa gestione siti e social presentazione eventi

Riuscire a comunicare al meglio la propria identità con determinate strategie e obiettivi è essenziale per farsi conoscere, crescere, fidelizzare utenti e clienti, creare engagement.

Soprattutto nell’era digitale e dei social, dove la prima cosa che si fa per avere informazioni su qualcuno o qualcosa è cercare su internet un sito web, una pagina o un profilo, una foto, delle recensioni… Prova a pensarci: quante volte ti capita?

Chi può occuparsi di tutto questo?

Ad esempio io.

Le mie principali attività

Ufficio Stampa

I rapporti con la stampa locali sono fondamentali per il supporto alla promozione di eventi ed iniziative importanti.

  • Scrivo comunicati stampa per la pubblicazione su quotidiani/siti web di informazione/radio/tv per promuovere e pubblicizzare iniziative
  • Organizzo conferenze stampa
  • Programmo interviste con le Tv locali
  • Organizzo eventi pubblici
  • Programmo attività ed iniziative volte alla promozione di progetti ed idee del cliente
  • Mi interfaccio con le agenzie di pubblicità del territorio, nel caso in cui il cliente richieda anche spazi pubblicitari extra a pagamento (ad es quotidiani/tv..)

Il tutto seguendo dall’inizio alla fine il rapporto con gli organi di informazione.

Elena Caracciolo esperta comunicazione ufficio stampa gestione siti e social presentazione eventi

Gestione siti web, app, e-commerce

Il sito web è ormai il primo biglietto da visita per un’attività, accompagnato sempre più spesso da e-commerce ed app.

  • Gestisco siti web per quanto riguarda la parte di web editing
  • Ottimizzazione della Seo in modo da rendere il sito maggiormente indicizzato e rintracciabile sui principali motori di ricerca internet
  • Scrivo testi per blog in base alle esigenze del cliente
  • Mi occupo della ricerca di immagini prive di copyright oppure scatto direttamente delle foto adatte
  • Programmo un piano editoriale per la pubblicazione continuativa di contenuti sul sito, per renderlo attrattivo, efficace ed accattivante per gli utenti
  • Mi interfaccio con il gestore tecnico del sito web per ottimizzare in termini di tempo e risorse economiche le richieste ed esigenze del cliente.
  • Gestisco piattaforme e-commerce, occupandomi di caricare prodotti e raccolta dati di utenti e vendite
  • Gestisco App per smartphone, pc e tablet, caricano news ed informazioni, inviando notifiche agli utenti e raccogliendo dati

Elena Caracciolo esperta comunicazione ufficio stampa gestione siti e social presentazione eventi

Gestione pagine, profili e gruppi social

  • Mi occupo di seguire e progettare la comunicazione social sulla base delle mission dichiarate e delle specifiche esigenze ed obiettivi da raggiungere
  • Redigo un piano editoriale per la pubblicazione dei contenuti
  • Analizzo i dati di traffico dei social per indirizzare al meglio la programmazione dei contenuti verso le preferenze degli utenti
  • Individuo strategie di engagement per fidelizzare il cliente/utente

Elena Caracciolo esperta comunicazione ufficio stampa gestione siti e social presentazione eventi

Presentazione di conferenze pubbliche ed eventi

Mi metto a disposizione, selezionando le richieste in base ai valori in cui credo, per moderare o condurre conferenze a tema, ed eventi pubblici, contribuendone all’organizzazione dall’inizio alla fine.

Pubblicazioni

Elaboro testi ad hoc per

  • Libri
  • Riviste di settore
  • Opuscoli informativi
  • Volantini
  • Depliant

Grafica di base

Realizzo

  • Locandine
  • Materiale informativo

Elena Caracciolo esperta comunicazione ufficio stampa gestione siti e social presentazione eventi

Elena Caracciolo giornalista ufficio stampa consulente comunicazione gestione social e siti Mantova Elena Caracciolo – Sono giornalista pubblicista, freelance, mi occupo di comunicazione ed uffici stampa per privati, enti pubblici, aziende e associazioni di volontariato, dalla consulenza alla strategia, gestisco siti web e social e sono ideatrice di progetti rivolti a donne e mamme.

Clicca QUI per sapere cosa posso fare per te!

 

Perché ho scelto di non pubblicare foto del viso di mia figlia sui social

Perché ho scelto di non pubblicare foto del viso di mia figlia sui social

L’argomento è forse impopolare.
 
Non conosco molte persone che hanno scelto di non pubblicare il viso del proprio figlio sui social, o in generale sul web.
La mia intenzione, come sempre in questo spazio, è quella di offrire spunti di riflessione insieme a corretta informazione.
La decisione, per quanto mi riguarda, è stata naturale e ancor prima che nascesse mia figlia avevo messo a parenti ed amici il divieto di condividere foto del suo volto.
 
Qualcuno si era addirittura offeso, qualcun altro mi aveva risposto che non ero mica famosa, e quindi perché mai dovevo preoccuparmi di esporre la bambina.
Davvero solo chi è conosciuto ha il diritto di porsi il problema?
Direi proprio di no.
social media

 

Attenzione a condividere i dettagli della vita quotidiana

Ogni genitore sceglie liberamente come comportarsi, ma credo che fondamentale sia agire in modo consapevole.
Internet è un luogo insidioso, colmo di maniaci e pedofili pronti a collezionare immagini di minori ed anche ogni dettaglio della vita quotidiana, della routine della famiglia.
 
Le forze dell’ordine spesso mettono in guardia dal pubblicare particolari intimi delle proprie abitudini, oltre alle foto dei bimbi.
Un esempio pratico: un domani qualche male intenzionato – e purtroppo le cronache ci dicono che in giro ce ne sono parecchi – potrebbe usare quelle informazioni per avvicinare un bambino e conquistare la sua fiducia.

 

La privacy è importante

Un altro problema, minore in quanto a tutela ma non in quanto ad importanza, è sicuramente quello della privacy di vostro figlio.
Quale genitore può essere certo che al bimbo piacerà trovare decine e decine di sue foto online?
Ricordo che durante l’adolescenza non volevo che venissero fatti vedere nemmeno a zii e cugini gli album con le mie foto. E mi riferisco agli album cartacei, facilmente richiudibili in un cassetto.
instagram

 

Il bullismo

Infine come dimenticare il bullismo

Le cronache sono colme di tragedie legate anche a questo fenomeno. Una foto o un video – anche di anni passati – che per mamma e papà possono essere motivo di orgoglio, felicità e bellezza, per un bullo possono invece diventare un’arma da usare contro la propria vittima.

 

Lo sharenting spiegato dal giornalista Simone Cosimi

Simone Cosimi giornalista

Simone Cosimi

 
Dello sharenting, cioè l’abuso dei social da parte dei genitori per discutere delle esistenze ed esigenze dei propri figli, spesso piccolissimi, ne ha parlato in più di una occasione il giornalista Simone Cosimi.
Voglio citare lui perché ho apprezzato il suo modo di trattare l’argomento della condivisione di immagini e video dei bambini – facendo corretta ed utilissima informazione.
In diversi articoli (ad esempio QUI) ha ricordato le ragioni per evitarne la pubblicazione, mentre il tutto è stato approfondito nel libro “Nasci, cresci e posta”.
social media
 
Il mondo è un posto già talmente pieno di pericoli che l’unico vantaggio che si ha è sapere cosa poter fare per proteggere – forse, almeno un po’ – i figli.
 

“Mamma…e adesso?”. Scrivimi per raccontare la tua esperienza.